Fammi sveglio

Non so quando,ma verrai.Mi spaventa solo se non mi trovi così come mi vuoi.Non vorrei essere sorpreso in disfatta Sarebbe veramente terribile non sentire più i tuoi passi il respiro del cuore che mi vibra carezze o i tuoi occhi […]

sog

Sognare per vivere e vivere per sognare

  Sognare per vivere e vivere per sognare può accarezzare lo scorrere del tempo,  può donare all’ esistere voglie diverse, ma non apre veri e reali orizzonti, dove ognuno scopre ciò che  é  e  quello per cui sogna e vive. […]

ins

Saperci sbarazzare di noi stessi

Credo che il problema più delicato e difficile per ognuno di noi,  è sapersi  liberare dalle tante onde di cattiveria, odio ed invidia, che attorcigliano il cuore e lo rendono come un mare sempre agitato. Sbarazzarci di ciò che alligna […]

pian

É difficile trovare un uomo che non ha mai pianto.

É difficile trovare un uomo che non ha mai pianto.Se in lui ancora resiste un pensiero, una speranza di Dio e di umanità, troverà sempre occasioni di cuore, che gli aprono gli occhi.Anzi, chi crede di essere un duro, solo […]

amic

La bellezza del donare

Il poeta contemporaneo, Giorgio Caproni, scrive:” Tutti riceviamo un dono. Poi non ricordiamo più né da chi né che sia. Soltanto ne conserviamo, pungente e senza condono, la spina della nostalgia”. La storia di ognuno è  un intarsio di doni ricevuti […]

 

Né bene né male

Di me non parlare né bene né male:amami come sono
solo alla fine mi devi pesare e puoi capire tutto
anzi,darai una ragione persino all’insignificante
che non manca mai in ciò che dico e saprai veritá
che l’apparenza d’occasione non offre,ma il tempo
dipinge nella cornice di quello che io sono stato
Non un bambino capriccioso,ma uomo da marciapiedi
con gli occhi mai stanchi e le mani sempre aperte
mai indisponibile ed attento a donarsi a chiunque
trafitto dalla povertà;uomo dal volto mai incerto
ma pulito,pronto a far vibrare l’anima e il cuore
con il respiro dell’umiltà e della sua semplicità

La nascita del nuovo Anno

Perdersi nel tempo senza gustare il suo scorrere è profondamente triste. Non cogliere la possibilità di vita, che ogni istante racchiude in sé, è come un lento morire alle meraviglie, che lo spirito dona a chi si lascia aprire dalla sua bellezza. E’ solo uno smarrirsi in tante corse senza meta che creano un  senso di vuoto  e di insoddisfazione.

E’  la storia di molti, che si consumano in un movimento perenne, senza mai nutrire speranze reali di  futuro, bagnato dalla volontà di essere e non di sembrare nel solito circuito di fragili finzioni.

Al cospetto di quest’anno, già morente tra il chiasso e la baldoria, quasi celebrazione liberatoria di tutto ciò che non produce piacere o non è moda, è indilazionabile l’urgenza di rivisitare  il proprio vissuto, onde cercare e trovare nuove spinte propulsive, per configurare e qualificare quell’onda di umanità, che rende tutti più buoni e, soprattutto, più attenti  a quelle sue orme, che il tempo incide in ogni cuore.

Leggi tutto… »

Preghiera: liberaci dalla Pandemia

Signore Gesù, mai come oggi avvertiamo tante fragilità

Travolti dal flagello di questo virus, ci sentiamo spenti

Pur sapendo che Tu sei unica Speranza della nostra vita

spesso andiamo altrove, da chi vende briciole di illusioni

La paura del morire figurata in immagini drammatiche

ha svilito persino la voglia di pregare, ci ha depositato

nello scrigno della solitudine, rendendoci come aquile

senza artigli e prive di ali, per volare liberi nel Tuo cielo

Leggi tutto… »

Il teorema

Amo la verità,non quella finta che nasce
dai teoremi e trafigge la vita dell’uomo
Nessuno ha paura di ciò che è vero:tutti
temono le trappole,in cui possono cadere
Ciò che si argomenta dietro la scrivania
nel bene e nel male,non sempre fa verità
Chi si diverte a convertire in vero idee
nate dal grembo del falso,non ha umanità
La verità nasce vera e si impone da sola
quella dei teoremi si sgretola con colpi
È meno responsabile chi esegue dei ponti
che chi li progetta senza scienza alcuna
La verità vive nel tempo,il teorema cede

E il Signore non può non ascoltare

pregare

Troppe volte soffochiamo il respiro della preghiera,
solo perchè pensiamo di non essere ascoltati.
Ci lasciamo sopraffare dalla fretta di avere ciò che chiediamo
e non ricevendolo subito,  ci convinciamo di non essere più amati.
Invece,  non è così,  anche perchè le ore di Dio sono diverse dalle nostre.
Non solo,  ma a nessuno fa mancare il suo amore sia quando esaudisce le richieste,
sia quando,  nella voluta sordità,  vuole la perseveranza.
Una fede vera, umile e paziente non ha mai fretta.
Continua sempre a chiedere, a cercare, a bussare.
E il Signore non può non ascoltare.
Anzi, è talmente sensibile alla fede viva ed insistente,
che facilmente si lascia da essa plasmare e piegare.
Ed  è  l’ unica via da percorrere,
se vogliamo strappare dal suo cuore ciò che vogliamo.

Noi

Noi non ci conoscevamo,ma appena gli occhi si sono incontrati
ho sentito bussare alla porta del mio cuore,eri tu che volevi
entrare e io ho aperto me stesso,accarezzando il tuo ingresso
Troppo tempo d’allora è passato tanti mutamenti sono avvenuti
ma le corde del cuore continuano a suonare la stessa sinfonia
ricerca costante di pensieri desideri sguardi sorrisi e moine
Anche se non siamo come prima,perché l’ombra della sofferenza
mai è mancata,l’amore è rimasto tale e in esso abbiamo calato
tutta la nostra vita che ha imparato a piangere e a sorridere

Avere senza merito

Non chiedere mai ciò che non ti appartiene nemmeno per favore
ricevendolo potresti diventare non diverso da un povero ladro
che ama porsi sempre in agguato per le cose che gli piacciono
Avere senza merito toccando solo le false corde dell’amicizia
della furbizia è un inganno addolcito dalle moine del sorriso
che il tempo muta in sorsi di rimorso osservando chi fu eluso.

 

Più che una donna

Più che una donna era una fata:non camminava,ma danzava
non parlava,guardava ascoltava mantenendo alta la testa
Era bella,ma nulla mostrava di sè, vibrava di semplicitá
nella visione di una femminilitá che non faceva sognare

 

Piace oppure no

Non so se la mia è una poesia che piace oppure no
trasmette qualcosa a chi legge o scivola in oblio
lascia ebbrezze di curiosità o respiri di rifiuto
ove ognuno esprime ciò che pensa assenso dissenso
Certamente in ogni parola freme la verità l’amore
niente è finto tutto è nella visione della realtà
persino i ricordi sembrano dolci presenze di vita
in cui tutti trovano orme della propria esistenza

 

Cede all’amore

Non sempre conosci chi bussa alla porta
nè sai ciò che vuole:l’incertezza vibra
la paura di notte ti spinge al silenzio
vorresti fingere un’assenza che non c’è
Però l’uomo,qualunque sia,è un tormento
senti il suo odore fregiato da pensieri
il respiro pesante sfinito da necessità
il tuo cuore che si apre cede all’amore