corallina a

Bellezza combinata

É un momento di grande stupore lasciarsi attrarre dalla bellezza combinata del mare e del cielo, soprattutto quando gli occhi si lanciano lontano e li confondono in unità. Qui,sembra vedere un intarsio di cielo, a  volte di mare, tutto sempre […]

Vengo da te

Anche se passo troppo tempo tra la gente a volte mi guardo attorno e mi vedo solo Stringo le mani per raccogliere qualcosa non trovo niente,nemmeno aliti di grazie Rido scherzo,mi faccio simpatico,aspetto cenni di affetto:tutto in un arrivederci Intanto […]

Era Fortuna

Un grido un tonfo:la visione di un corpo senza vita,ai piedi di un palazzo antico Era Fortuna,una piccola fata,che cercava di saltare ovunque,eludendo ogni sguardo Una distrazione un attimo:volo di angelo senz’ali non fermato dalle grida materne Otto anni:una breve […]

Solo di pupi

Non vedo attorno sinceritá:solo dei pupi che fanno ridere e spesso anche piangere Dovunque ti giri,incontri solo manichini che mostrano abiti e colori sempre nuovi È difficile sentire il respiro dell’uomo programmato in tutto come un vero automa Sguardi sorrisi […]

Tutti siamo un pò vanitosi

Tutti siamo un pò vanitosi. La vanitá é un corollario della nostra umanità. Chi non si trucca, non fa uso  di creme, di profumi o non accarezza le labbra di rossetto? Chi non sceglie un abito diverso dall’altro, attratto dalla […]

 

Non cambi mai

pregareNon cambi mai,sembri una immagine perfetta
di ieri e direi di sempre,neppure il tempo
sibila sul volto le corde del suo scorrere,
tutto è uguale,persino il sorriso riflette
senza rughe la tua primavera e chi ti vede
non ricorda ciò che eri,ammira ciò che sei.

E ti trovo

desertoE ti trovo anche quando insorge la certezza di perderti.
Resisto e supero sempre la tentazione di strade diverse,
che sembrano brillare con percorsi facili, un luccichio
di vuote moine maglie incatenanti, che presto evaporano.
Resto ritto senza mai incurvarmi,con gli occhi lanciati
verso il cielo, dove nuovi pensieri mi guidano e aprono
persino nel deserto vere oasi, che rinfrescano la mente
e snelliscono i passi, alacremente diretti al traguardo.

 

 

Meglio un pezzo di pane secco…

unione

” Meglio un pezzo di pane secco e la serenità,
che una casa dove si banchetta splendidamente e si litiga”(Proverbi 17,1).
Non sempre la sapienza biblica trova accoglienza nelle famiglie moderne,
dove tutto si misura sul possesso delle cose e nulla o poco sui valori.
In esse non c’è più dialogo, pazienza, comprensione  e, soprattutto,
un po’ di silenzio,per guardarsi dentro e scoprire, come in uno specchio,
le pesanti ombre che aleggiano, fino a soffocare ogni respiro di serenità.
Preferiscono subire il fascino delle famiglie patinate,che sono la cornice
dell’attuale società,invece di impregnare il vissuto di ricchezza interiore.
Il Mazzini diceva che ” la famiglia è la patria del cuore”.
Oggi ciò che manca alla famiglia è proprio un supplemento di cuore.
E quando il cuore è assente ed ogni rapporto si fonda sul do ut des,
subentra il lento e costante sbriciolamento interpersonale,
che porta con sé la fine della storia familiare.
Non sono le cose o i suoi surrogati che creano e mantengono unita la famiglia,
ma il cuore e l’amore che tutti i componenti sapranno reciprocamente donarsi.

Sognai di essere un grande uomo

umil

Un giorno sognai che ero diventato un grande uomo.
Mi vedevo e sentivo di essere ammirato da tutti.
Godevo e gridavo che avevo raggiunto ogni meta
solo con la mia intelligenza.
Avevo tutto e nulla desideravo.
Ero pieno di me stesso e non disdegnavo di essere
meschino nel modo di agire.
Ma all’improvviso mi svegliai e subito mi cercai,
vedendomi diverso da come ero prima del sogno.
Mi mancava qualcosa,quella dote che nella realtà
mi aveva fatto veramente grande, ossia l’umiltà,
che mi apriva le porte di ogni cuore che incontravo
e dava fascino alla bellezza della mia intelligenza.

31 maggio

IMG_8219

30 maggio

IMG_8218

29 maggio

IMG_8217

28 maggio

IMG_8216

27 maggio

IMG_8215

26 maggio

IMG_8214