Balla

A niente serve pregare,se non doni amore dà a chi in questo istante tende la mano Non guardare solo avanti,preso dal cielo lassù nulla trovi,se non cammini insieme Dio non vibra in te,se vivi da straniero apri il cuore all’altro […]

La verità non tradisce

Saldati alle ancore della verità e grida è l’unico canto che fa paura al bugiardo Nel dubbio non stimarti mai faro di luce pure un tarlo potrebbe offuscare il vero Prima di parlare,liberati dalla fantasia impregna di realtà tutto ciò […]

Un augurio speciale

Il mio non è un augurio di parole, ma di cuore. Ed è proprio il mio cuore, in ascolto del vostro, che mi fa considerare l’immagine delle donne del Vangelo, che,dopo il sabato,di buon mattino,si recano al sepolcro di Gesù. […]

Alza il capo

Alza il capo,ammira le meraviglie create non essere come il salice piangente,vivi Nulla è definito,tutto è continuo invito trova,persino negli scarti,aliti d’amore Non crederti uno smarrito tra tante cose la luce del sole impregna sempre la vita Cammina,non temere se […]

via crucis

Venerdi Santo Via Crucis

In un contesto  di profonda  meditazione, avvolto da un silenzio  penetrante, è  stata celebrata la Via Crucis, durante la quale  tutti hanno ripercorso la vera storia di Gesù, che  alla cattiveria dell’ uomo  risponde con la parola della Croce. Una parola che è […]

 

Non abbracciare

Non poggiare il disagio sul sentito dire
sbagli se ti fai incastrare da una bugia
Benchè al mondo piace affogare nel falso
tu sgusciati e costruisciti sulla verità
Non farti cucire dal fascino del raggiro
rischi di precipitare aldilà della siepe
Se ti progetti su una frottola,è delirio
sfoglia le pagine,se vuoi capire il vero
Non sempre ciò che si dice ama la realtà
la parola crea spesso castelli di sabbia
Se vuoi crescere bene,fremi sulla roccia
niente rovina,quando le basi sono solide
Non abbracciare mai ciò che sembra certo

Onde della mia fragilità

E ripeto sempre le stesse cose,uccidendo ogni promessa
Sono un bambino mai attento,che vibra solo di capricci
Non resisto a ciò che piace:il suo fascino mi tormenta
Corro senza riflettere e scivolo pure su piccoli cocci
Anche se subito mi alzo,il dolore rimane in un ricordo
che,con caratteri duri,scrive onde della mia fragilità

Senza preavviso

barcNon c’è dolore più grande che vedere la morte
di una persona cara, che va via all’improvviso.
E tu sei scomparsa cosi,senza preavviso,
lasciando tutti in un grave tormento,
che solo la fede nell’eternità può mitigare.
Certo, oggi non è più come ieri.Tutto è mutato,
ma la semplicità,la tua dolcezza aleggeranno
sempre e dovunque; ed ogni respiro rivelerà
le orme di una profonda storia di amicizia.

Vergato da un qualcosa

Non è facile ascoltare il tormento del cuore di chi
è solo,osservato spesso senza un respiro di umanità
perché vergato da un qualcosa che lo figura diverso
Un uomo incerto,che riposa sui cespugli di pensieri
che gli aprono vie tortuose,ove è impossibile amare
ciò che è:una verità che trafigge e quasi allontana
Si guarda dentro senza avere un barlume di identità
si sente come avvinghiato da un mantello biancastro
dove chiunque può scrivere amare parole di fantasia
E qui traballano le speranze,perchè non si vede più
nessuno:chi sono,mi dice,e io a capo chino zittisco
stringo il crocifisso della corona per una risposta
Ne trovo tante,però ognuna si perde lungo la strada
travolta dai suoi perché,risucchi di pene interiori
che fanno grave la vita,che non sa più vederla vera

Le lacrime della mia verità

Un giorno ritornerò ai miei usati scogli
qui,con lo sguardo naufrago nel cielo,io
mi narrerò la mia storia:un uomo bambino
che ha sempre cercato e voluto la verità
Non trovandola nei volti della ricchezza
o nel sorriso della povertà di occasione
ha indagato nel frastuono delle amicizie
peggio di peggio:macerie e tante falsità
Ha stretto mani tese,solo moine di amore
abbracciato troppe persone,solo maschere
ha pensato la bellezza della vita,invano
la verità vibrava soltanto nel suo cuore
Qui mi sono svegliato,visitato nel tempo
memoria di affetti e ricordi trasparenti
mi hanno bussato e io ho aperto la porta
ho ritrovato le lacrime della mia verità

…. E amerai la sua diversità

Non è un dramma,se tuo figlio ti dice che è diverso
Accetta la confessione e leggi nelle parole l’anima
trafitta da una croce,il cui peso è duro sopportare
Amalo come prima,anzi molto di più,perché ciò che è
rivela solo il mistero di una natura in chiaroscuro
che,nonostante tutto,fibrilla ancora il suo stupore
Non credere che prova piacere per quello che egli è
tra te e lui non so quale cuore piange di più;certo
non è facile sentire l’occhio sociale,che stravolge
in molteplici gesti,tra sorrisi e sguardi maliziosi
la sua persona,ma tu pensa a ciò che anima la mente
il suo cuore,che cercano accoglienza e non disamore
almeno da te.Non inaridire il tuo il suo dispiacere
non esasperare la reciproca pensositá così dolorosa
specchiati nei suoi occhi e amerai la sua diversità

Mettersi in piedi

Tu non vergognarti di dire la verità di ciò che sei
il mondo non muta colori,se affermi che sei diverso
Ciò che conta è la bellezza dell’umanità,che riveli
nei gesti e nelle parole,sempre vibranti un profumo
di riservatezza,dove chi vuole legge la tua dignità
che niente e nessuno può scalfire con le sue offese
Forse qualcuno riderà o fingerà le tue movenze,però
non dispiacerti,perché in ogni momento puoi trovare
chi ha la sagoma di uomo,ma non gli attributi in sé
Nulla hai compiuto per essere quello che sei,il tau
da te ricevuto è il timbro della natura,a cui piace
a volte stupire,non importa se dentro o fuori norma
Perciò,anche tu,come tutti,puoi sbagliare:le cadute
sono il tessuto della vita;ciò che conta è mettersi
in piedi,senza perdere il profumo della tua dignitá

Solo a voi….

A nessuno dico più buona notte.Solo a voi,che mi aleggiate intorno
Ancora vi sorrido con i miei occhi.Vi parlo in silenzio e confesso
il mio amore mai spento,che arde,soprattutto adesso che mi mancate
Intensa è la nostalgia del vissuto con voi.Rivedo pure le briciole
Quelle piccole carezze di gioia e di dolore,che tanto arricchivano
l’andare del tempo,dove ognuno scriveva i suoi desideri e speranze
Ora che più non ci siete,vi guardo nel mio cuore.Odo tanti respiri
Sembra di sentire parole d’amore.Sia di mia madre sia di mio padre
e con essi di molti altri,che dal Cielo mai smettono di fare moine

Davanti al Signore

Ogni sera,appena chiudo gli occhi,troppi ricordi
di persone care bussano alla mente e senza nulla
dire,la invadono,quasi premurose di vivere in me
Sembrano farfalle che volano su di un solo fiore
attente a sollecitare il nettare della preghiera
che le fa vibrare di bellezza davanti al Signore

… Per quanto fatto

Quando dai e chi riceve sorride,immergiti nell’amore
abbandona l’incertezza e tocca il calice della gioia
Un sorriso vale di più rispetto a ciò che hai donato
in esso c’è il grazie del cuore,trionfo dell’umanità
Non solo,ma puoi trovare pure i lineamenti del volto
di Cristo,che ti rivela l’amore suo per quanto fatto