La vita è poesia

Nessuno sorride come prima,forse i bimbi che amano senza gli artigli degli adulti Non brillano più le candele d’amore;solo cerini fiochi di carità tu puoi guardare Tutto è cambiato nel cuore:vive di moine fragili vibrazioni che subito scompaiono Se metto […]

Diventare un dio

Quando impari ad amare chiunque come te stesso facendo tuo l’odore della sua umanità e scruti nell’intimo la sofferenza di Cristo,tu diventi per lui un dio che gli schiude il volto di Dio  

Quello che mi plasma

A volte credo di essere intelligente capace di discernere pensieri parole gesti moine che ascolto vedo,però sbaglio perchè mi lascio soggiogare anche da uno sguardo e faccio non più ciò che dovrei,ma solo ciò che l’emozione mi dice Così mi […]

Letame sgradevole

Ho sempre sognato di essere giudicato nella verità invece sono stato spesso un trastullo dei pensieri altrui fatti scivolare su di me come una ragnatela dove ognuno ha lasciato il ricordo dei suoi ricami, povere orme di cattiveria che il […]

E sono sincero

E sono sincero, anche se gli occhi di chi mi sta accanto fingono carezze e mi trafiggono con sguardi di ipocrisia. Non vado mai oltre, aspetto sempre in chiunque il sereno del suo cuore, che potrebbe mutuare sentimenti di novità. […]

 

L’amore rimane

Non avrai mai nostalgia di quanto amasti
se fu vero amore,freme sempre nell’anima
Non si dimentica chi ti donò tutto di sé
il suo ricordo è come oasi di freschezza
Anche se il distacco ti frena la visione
la storia scritta timbra ogni tua pagina
Tutto pulsa istanti che vibrano immagini
e sciolgono la memoria di quanto vissuto
Rileggere passato presente è come vedere
il cuore svegliarsi a nuove albe di vita
Non illuderti di vivere bene solo se hai
ciò che ti ravviva è l’amore che donasti
Le cose sanno di effimero,l’amore rimane

Gustati ciò che ti resta

Anche se il tempo svela ciò che nascondi
tu vivi sempre tutti gli istanti di vita
Non sciupare niente,un rimasuglio ancora
può servire;devi solo saperlo usare bene
Non farti soffocare dalla paura dell’etá
troppe sirene possono ravvivare i giorni
Finché hai un respiro di fantasia,apriti
alle sorprese che bussano alla tua mente
Non sono frammenti,ma oasi di freschezza
ove impari ad amare pure le cose passate
Certo,niente puoi per allungare il tempo
però l’attesa di una sorpresa lo arresta
Aldilà dell’età,gustati ciò che ti resta

Affronta

Non sfuggire a ciò che ti turba,affronta
la paura e,se puoi,uccidila con coraggio
Non essere temerario,agisci con prudenza
ma sempre convinto che sei tu a dominare
Non cedere a nulla e nessuno,conquistati
quando tutto sembra difficile e vincerai
Qualcuno forse ti dirà che sei arrogante
ma tu insisti su ciò che pensi e capirai
Ascoltarsi è più proficuo dell’ascoltare
sei una conchiglia che modula tante voci
Se ciò che tuteli è ciò che pensi e vuoi
sarai protagonista nel teatro della vita
Nella verità di ciò che sei,tu dominerai

Vedi il vero

Non sentirti vinto,quando vengono i dubbi
se non dubiti,mai provi voglia di cercare
Il dubbio è sempre impregnato di speranza
non così la credulità,che vibra ignoranza
Se una verità ti genera incertezza,medita
apriti su di essa e la troverai più bella
Se cedi al dubbio e vai via dalle vecchie
certezze,rischi di affogare nell’oscurità
Invece,quando tu scalfisci ciò che sembra
solo mistero,gioisci,perché sorge il vero
Le ombre che a volte avvolgono una verità
creano il fascino più caldo nella ricerca
Solo se tu cominci a cercare,vedi il vero

E io mi sento libero

Di notte ho paura dei rumori;per me sono tutto e niente
Anche i pensieri vibrano senza tregua e corrono lontano
Figurano immagini prive di identitá,ma dagli occhi veri
Mi fissano e,pur non parlando,adombrano cocci di veritá
Mi lascio da essi penetrare e con essi navigo nel cielo
Qui mi sento avvolto dal mistero,ai cui piedi mi rivedo
All’improvviso il rumore va via,scompare tutto e niente
persino i pensieri ritornano in sé e io mi sento libero

Salgo e scendo

Quando cammino,numero ogni passo e penso
spesso non vedo la meta e guardo in alto
Mi fermo,coi piedi fissati a terra,sogno
il cielo,che mi parla e dice chi io sono
Mi sento uno,che cerca il vero e nessuno
quando mi perdo fra troppe cose volatili
Però mai mi manca il fascino dell’attesa
in cui ascolto richiami vari di eternità
In silenzio vivo il dialogo con chi vedo
e con l’Invisibile,che m’aleggia intorno
Salgo e scendo con i miei pensieri,vibro
desideri di terra e di cielo:e mi guardo
Mi scopro uno che ancora sa usare le ali

Amami come sono

Amami come sono e non per ciò che sembro
non cercare in me ciò che è in te:sbagli
Ognuno ha in sè qualcosa di irripetibile
tu,se vuoi,puoi imitarlo,ma mai copiarlo
Forse ti impressioni per la mia maturità
non desistere,sarai certo migliore di me
Ti studio in ogni gesto,nelle tue parole
sei più ricco di quanto mostri di essere
Rubo troppo da te,più di quanto tu da me
faccio mio ciò che è tuo e con te cresco
Il mio segreto è prendermi ciò che trovo
e lasciare quello che ti farà migliorare
La ricetta della reciprocità ci fa utili

Le storie

Ogni tempo ha le sue storie;io non leggo
le trame,ma mi guardo la loro volatilità
Ciò che si narra non sempre vive di vero
risente troppo il fascino della fantasia
Chi scrive vola purtroppo di qua e di lá
spesso racconta le verità di convenienza
Tu non piegare mai un racconto alle idee
che hai,puoi cadere sui cocci di falsità
Non fermarti a ciò che piace:nulla conta
se la verità è invenzione di chi la dice
Puoi avere persino le parole più sublimi
ma se vacilli e usi bugie,non vali nulla
Solo chi indossa la verità è un vincente

Non uccidere il tempo

Se hai il necessario,lascia il superfluo
c’è chi si accontenta pure di poche cose
La vita è bella nella visione dell’altro
è insipida quando la chiudi in te stesso
Non uccidere il tempo con il tuo egoismo
sono gli istanti di amore a farti felice
Domani ti ricorderanno per quanto donato
pochi o nessuno per quanto hai ostentato
Vibrare solo per te frena la tua umanità
aprire il cuore è come un volo di carità
Ciò che più attira sono le orme lasciate
in cui chiunque ti leggerà così come sei
Solo la bontà rivela quanto un uomo vale

Sei più cattivo

Se hai un cuore cattivo,non usare parole
di dolcezza,riveleresti la tua ipocrisia
Chi pesca nel torbido,non ha nessun bene
da dare,ma solo dei frammenti di povertá
Tu puoi giocare con gli occhi,ma mai ami
nella realtá chi sta davanti e ti guarda
Anzi,se cerchi nell’altro solo il plauso
aldilá di come ti valuta,sei più cattivo
Mai nascerà in te un fiore di amore vero
se non pulisci il cuore dalla cattiveria
Puoi ostentare di sicuro ciò che non sei
ma dentro,dove si annida il buio,é morte
Un cuore che non illumina d’amore,langue