Preghiera: liberaci dalla Pandemia

Signore Gesù, mai come oggi avvertiamo tante fragilità Travolti dal flagello di questo virus, ci sentiamo spenti Pur sapendo che Tu sei unica Speranza della nostra vita spesso andiamo altrove, da chi vende briciole di illusioni La paura del morire […]

Il teorema

Amo la verità,non quella finta che nasce dai teoremi e trafigge la vita dell’uomo Nessuno ha paura di ciò che è vero:tutti temono le trappole,in cui possono cadere Ciò che si argomenta dietro la scrivania nel bene e nel male,non […]

pregare

E il Signore non può non ascoltare

Troppe volte soffochiamo il respiro della preghiera, solo perchè pensiamo di non essere ascoltati. Ci lasciamo sopraffare dalla fretta di avere ciò che chiediamo e non ricevendolo subito,  ci convinciamo di non essere più amati. Invece,  non è così,  anche […]

Noi

Noi non ci conoscevamo,ma appena gli occhi si sono incontrati ho sentito bussare alla porta del mio cuore,eri tu che volevi entrare e io ho aperto me stesso,accarezzando il tuo ingresso Troppo tempo d’allora è passato tanti mutamenti sono avvenuti […]

Avere senza merito

Non chiedere mai ciò che non ti appartiene nemmeno per favore ricevendolo potresti diventare non diverso da un povero ladro che ama porsi sempre in agguato per le cose che gli piacciono Avere senza merito toccando solo le false corde […]

 

Ritorno eterno

C’è una verità che mai smette di vibrare
le corde del cuore e della mente:sono io
Sono venuto al mondo senza portare nulla
nudo nella bellezza del volto,occhi,mani
Vado via allo stesso modo senza portarmi
niente,eccetto la speranza dell’Eternità
Tu mi vedi,ascolti,ma non sempre capisci
perché troppe sono le cose che ancora ho
Anche se molte non sono per me,mi rimane
qualcosa che appesantisce il mio ritorno
Quando vai via in trappola a ciò che hai
l’anima sembra che respiri come in apnea
Un distacco vero segna il ritorno eterno

Riconquista il cuore

Non solo la bocca,è il cuore che tu devi
far parlare,se vuoi conquistare un altro
Non basta dire,per far capire tu chi sei
dallo sguardo farai brillare la tua luce
Un cuore senza pesi vola con ali d’amore
si posa ovunque e si rivelerà a chiunque
Chi ascolta,toccherà subito ciò che vali
e senza vibrare,si calerà nei tuoi panni
Invece,poco o nulla ti servono le parole
se ti manca lo spirito del discernimento
Siamo diventati dei faccendieri del dire
abbiamo dimenticato che abbiamo un’anima
Riconquista il cuore,se vuoi essere luce

Ciò che dico

Più che i miei,sono i suoi pensieri,veri
o incerti,che fanno pesante la mia mente
Mai dico di no e faccio mia ogni pretesa
spesso solo per rivelare quanto io valgo
E sbaglio,perché mi prende la vanagloria
e scivolo aldilà della siepe dell’umiltà
Sono istanti di gioia che presto muoiono
essendo soffogati da ciò che dista da me
Purtroppo non sempre resisto alla verità
di ciò che vorrei essere:vengo asfaltato
La fantasia dell’apparenza vibra scherzi
che generano molti caroselli di maschere
Così non sono ciò che ho,ma ciò che dico

Vive male

Quando stenderò le braccia,sognerò amore
e cercherò uno a cui donare il mio cuore
Non scelgo chi m’è simpatico,ma qualcuno
forse inconsistente,che ha bisogno di me
Per me non conta ciò che provo,ma quanto
realmente faccio per potermi condividere
A volte,mentre ho le mani aperte e penso
l’altro va via:nei calcoli non c’è amore
Prima di dare,non pensare se come quanto
tu se ami veramente,donati gratuitamente
Spezzando il cerchio dell’egoismo,vedrai
e sentirai la gioia che nasce dall’amore
Chi si nasconde per non donare,vive male

Mi fanno felice

Ogni giorno prima di scendere giù,guardo
in cielo,dove vivo pochi istanti di volo
Mentre tutto appare una corona di gloria
sento voci di terra,che aprono la realtà
Nulla vedo che non sia respiro di fatica
o di affanno per l’incertezza della vita
Osservo tanti volti impregnati di sudore
occhi smarriti,distrutti dalle delusioni
Grida inconsulte inseguono gesti inediti
con un mercato di parole a bassa dignità
Tale contrasto pure se m’addolora,esalta
il desiderio delle cose che vivono lassù
Pochi istanti di ricerca mi fanno felice

Riprendere il ritmo

Un giorno,quando tutto mi appare diverso
mi fermerò,per scoprire ciò che mi manca
Non guardo se è poco o molto,ma il cuore
che vibra la nostalgia di ciò che non ha
Purtroppo non sempre le sue corde fecero
suoni d’amore;amarono perdersi nel vuoto
Certo ho corso tanto,spesso anche troppo
posandomi su amari cespugli di cose vane
Inebriato dall’immediato,ho solo pensato
a me stesso,ostentando ciò che non avevo
Adesso mi sento un pò stordito,ma ancora
tanto sveglio,per risanare le sue ferite
Volendo,il cuore può riprendere il ritmo

Mente e cuore

Ogni volta che scivoli nei pensieri neri
non aver paura:fermati e dilata il cuore
Spesso ciò che oscura la mente,risplende
nella purezza del cuore,dove sai chi sei
Qui,senza parlare o pensare,senti verità
che ti tracciano nuove vie verso la luce
Uscirai dal buio e ciò che pareva oscuro
in pensieri,si illumina e diventa realtà
Non sempre trovi in mente ciò che dimora
in cuore:sono due mondi non sempre uniti
Nel bene e nel male essi giocano partita
a sè;solo quando cadono nel fosso,volano
E in volo rivelano tutto il loro mistero

Nasce l’amore

Solo chi si ama,desidera conoscersi bene
si cerca ovunque,anche nelle cose deboli
Non vola in alto per vedersi tra le nubi
ma preferisce stare con chi gli è vicino
Soltanto nell’altro eleva la sua umanità
e vive il silenzio di un divino nascosto
Ciò che sente vibrare in sè e nell’altro
diventa ad un tratto rivelazione d’amore
Cadono gli steccati e le mani si cercano
senza difficoltà si inseguono come amici
Invece,mai amerà se stesso chi fugge via
nè si conosce bene,se non guarda l’altro
Vivendo,camminando insieme,nasce l’amore

Vado girando

Vado girando,guardo tutto,chiunque;fisso
lo sguardo anche sulle briciole;rifletto
Dalla visione di ciò che osservo,nascono
pensieri,faccio progetti,mi spingo oltre
Mi sento guerriero in ciò che sono,corro
e rincorro persino idee prima trascurate
Abbandono ogni letargo,esco da me stesso
sedotto dallo stupore di ciò che è nuovo
Prendo a volo ciò che mi capita,mai rubo
dono quanto creo,accetto quanto mi danno
Provo il fascino del vecchio e del nuovo
e mi sento a volte bambino,spesso adulto
Non è il tempo che mi fascia l’età,ma io

Scintilla di immortalità

Il mondo che pensi non è quello che vedi
neppure quello che vivi:vibra nell’anima
E tu,solo quando corri oltre il visibile
puoi vedere quanto sia divinamente bella
Troppe cose oggi maneggi,nulla ti appaga
ecceto se tu scendi nel cuore dell’anima
Qui troverai la verità di quello che sei
in un mondo estraneo a ciò che vedi vivi
Sentirai la voglia di volare tra le cose
di Lassù,dove ogni fruscio ti apre a Dio
Solo nel suo ascolto toccherai il divino
che nascondi in te e capirai ciò che sei
Una scintilla di immortalità,a te donata