L’esperienza dell’infinito

prodOgni volta che mi perdo nell’esperienza dell’Infinito,
sento mani invisibili, che mi portano sempre più in alto
e mi fanno gustare con dolcezza i suoi palpiti.
Nulla mi appare indecifrabile e tutto ha un senso.
E ciò che sembra ad occhi aperti una mera oscurità,
lassù vibra di ritornelli di luce, che mi schiudono il Mistero
alla bellezza della Verità, che invoco come non mai.
Anzi, mentre la stringo nel cuore, essa bussa alla mente
con il volto di qualcuno : meraviglia! È il volto del Signore.

Lascia un commento

Devi autenticarti per lasciare un commento